cucina artigianale header blog

Perchè è importante avere un buon budget per la tua nuova CucinaLab?

Ciao !

in uno degli articoli del blog, qualche tempo fa , ho parlato del perchè sia importante che tu riesca a trovare un budget minimo per l'acquisto della tua nuova cucina. Parlavo di 20.000€

Non ti nego che mi sono arrivate alcune mail, dove qualcuno ha polemizzato dicendo sostanzialmente :

“Fai presto tu a parlare, ma chi quei soldi non ce li ha?"

Naturalmente me lo aspettavo e lo capisco.

Innanzitutto profondo rispetto per la vita di tutti e per il denaro altrui.

Se una persona non ce la fa, non c'è alcun problema, troverà delle soluzioni più vicine al proprio budget, accontentandosi di prodotti standard con una durata corta.

L'importante è avere chiaro un concetto cardine che fa parte della nostra vita:

Che tu lo voglia o no, la casa , per quanto mal di pancia ci faccia venire con tutte le tasse che ci hanno appioppato sopra,
rimane il nostro luogo intimo dove stare bene con noi stessi e con le persone che amiamo.


Detto questo, all'interno della casa, ogni stanza è importante, e la stanza principe è proprio la cucina, dove trascorriamo la maggior parte del nostro tempo in casa .

Per capire l'importanza di farsi costruire da zero la propria cucina che risponda in maniera laser alle tue esigenze , ti porto un esempio , banale, ma molto chiaro .

E' un errore che ho fatto io, preso proprio dall'idea di voler spendere meno possibile.

Ecco i fatti:


Ho una casa di mia proprietà che non uso.

Questa casa me l'ha costruita il mio caro papà ( che lavora ancora in azienda , con ben 53 anni di servizio alle spalle !) e poi io l'ho completata e ultimata.

Pensavo di andarci a vivere insieme a quella che ora è mia moglie, ma gli eventi della vita ci hanno portato ad andare ad abitare in un altro paese.

Quindi la casa è rimasta vuota.

Non sapendo bene cosa farci, inizialmente l'ho lasciata vuota.

Un giorno ci passo davanti e vedo che un balcone è un po' storto e decido di fare un giro di perlustrazione interna per vedere se c'è qualcos'altro che non va.

Mi accorgo che ci sono delle piccole cose da sistemare , niente di grave, qualche piccola manutenzione.

Ne parlo con mio padre, il quale, dall'alto della sua esperienza mi dice:

“ Lucio è normale, quando lasci una casa ferma e tutta chiusa, si deperisce molto di più che non sia abitata.
Anche solo per il semplice fatto che se ci vivi dentro ti accorgi delle cose che accadono in tempo reale e intervieni subito “

Questo ha fatto scattare la molla di trovare una persona , una famiglia che ci andasse ad abitare.

La casa la avevamo costruita bene , con materiali di ottima qualità e, nonostante i tempi di crisi, è stato abbastanza semplice trovare una brava famiglia che ci andasse in affitto ( con soddisfazione da parte di entrambi ).

Mancavano i mobili dentro però .

Con l'inquilino ci siamo accordati che una parte ce li aveva lui nella vecchia casa e li avrebbe trasloccati e una parte li doveva comperare nuovi....

Non me lo dice apertamente, ma mi fa capire , che , visto che ho la falegnameria , glieli potrei mettere io....

Mancavano i bagni e la cucina .

Io accetto volentieri, anche perchè sono i mobili che per fissarli bisogna fare più buchi nel muro e nelle piastrelle .

Quindi meglio che li faccia io che so come farli, piuttosto che uno di quei montatori “ da corsa che inviano i mobilieri di serie “ che spesso ne fanno delle raffiche per niente.

Però non volevo investire molto e quindi decido di non produrli io i mobili dentro il mio laboratorio.

Li compero fatti da una di quelle aziende di serie dove li prendono un po' tutti i negozi di mobili che trovi anche nella tua città o paese.

Tutto montato, tutto molto bello... Ho lasciato scegliere i colori e le finiture all'inquilino in modo che piacessero a lui visto che ci abita dentro ..

Dove si può collaborare è bene farlo.


La famiglia del mio inquilino è una famiglia normale , con due figli... Persone tranquille , con due bimbe toste.

Dopo un paio di anni l'inquilino mi chiama e mi chiede se posso andare a casa sua a vedere perchè la cucina si sta rompendo.

Do la mia disponibilità , anche se mi pare strano che dopo così poco tempo ci siano già rotture in corso...

Ed invece ha ragione lui: quando vado, c'è una portella della cucina che si è in parte scardinata dalle cerniere, molte porte da regolare , alcune viti che non tengono, un cassetto che gratta …..

Ho la mia falegnameria e riesco a sistemare quasi tutto quello che succede , però......

Sono passati appena due anni e ci sono già tutti questi problemi...

Questi benedetti mobili di serie, costruiti per la massa e di massa che sembrano buoni , ma che sono composti da materiali cosi economici e scadenti …..”

La storia è finita , ho fatto le riparazioni e in qualche modo l'inquilino è contento , ma …
Se succede a casa tua ?

O è già successo ?

Vengo chiamato, sovente, da varie persone proprio per “ riparare “ mobili di altri , che si sono rotti , rovinati ,....


Ed è per questo che ti esorto a fare in modo , per te e per la tua famiglia , quando sarà il momento di cambiare la tua cucina o di prenderne una nuova , a


• non farti ingannare dal basso costo ( il costo basso è indice di scarsa qualità, sempre !)

• non farti ingannare da tutti i prodotti di serie standardizzati , dove la qualità è comunque bassa

• non farti ingannare dal fatto che tu non possa permetterti una cucina su misura, artigianale , costruita da zero


Invece tieni conto, che , almeno una volta nella vita, è giusto che tu ti dia un premio, una rivincita, dopo tutto quello che fai, corri, stai dietro ai figli , dalla mattina alla sera!

E' normale, è giusto che tu ti gratifichi con una cucina bella, robusta, durevole, funzionale , e sopratutto , fatta da zero sulle tue vere esigenze !


Se a questo ci aggiungi :

• la lunga garanzia che hai – i 10 anni

• il tagliando di controllo gratuito dopo un anno

• la possibilità di vederla durante la costruzione in modo da essere certo che tutto proceda come deve essere

Spero che tutti i tuoi dubbi siano stati spazzati via come un uragano!

Ciao ,
alla prossima!

Lucio Pellanda

Seguici su:


Pellanda Giuliano srl - Via L. Einaudi, 5 – 36056 Stroppari di Tezze sul Brenta (VI) P.IVA 03065050241 - Capitale sociale 10.000€ | Privacy Policy e Cookies Policy Privacy Policy e Cookies Policy | Design del sito Arredabook