cucina artigianale header blog

SAI CHE NON PUOI SCEGLIERE GLI ELETTRODOMESTICI DA INSERIRE NELLA TUA CUCINA?

cucina su misura.vicenza 0

Ciao,
se hai letto qualche mio articolo avrai capito che, a volte, tendo ad estremizzare.

Naturalmente nella tua cucina sei libero di inserire gli elettrodomestici che meglio credi, anche se questo può danneggiarti.
Mi spiego meglio.

Nel pacchetto arredo cucina ci sono 4 macro categorie che vanno prese in esame e che insieme compongono il risultato finale:


- i mobili, ovvero in contenitori con ante, cassetti, colonne e pensili
- gli elettrodomestici,
- il pianale della cucina, chiamato anche piano di lavoro o top
- gli accessori aggiunti, tipo tavolo, sedie e particolari meccanismi interni.


Ognuno di queste categorie ha una voce di spesa specifica che può far oscillare, anche notevolmente, il costo finale della tua nuova cucina.

Prendiamo in esame gli elettrodomestici.
E' importante esaminare questa categoria perchè, più delle altre, genera una confusione nella testa del cliente.
Premetto che ci sono alcuni aspetti dove è essenziale rispettare il tuo punto di vista.

Per capire meglio questo argomenti ti faccio un esempio.


Attualmente si usa installare, come piani di cottura, i fornelli ad induzione.
E' sicuramente una scelta ottima ma va studiata in base alle esigenze di ogni singola persona.
Se tu preferisci avere i tradizionali fornelli a gas, non c'è nessun motivo perchè tu debba per forza scegliere qualcosa di molto attuale che, però, non va bene per te.


In ogni caso, prima di prendere questo tipo di decisione, è bene analizzare, insieme ad un consulente esperto, cosa è più adatto alle tue specifiche abitudini di vita.

Invece, quello che sarebbe meglio che tu non decidessi da solo, sono il modello e la marca degli eletreodomentici da inderire nella tua nuova cucina.

Non fraintendermi, questo è un consiglio spassionato per farti evitare di commettere errori.

Infatti è fondamentale che tu sappia, e qui ritorniamo all'esempio del piano cottura ad induzione, che ci sono dei modelli e delle marche che hanno la possibilità di limitare, ad esempio, la potenza di corrente assorbita, in modo da far funzionare il piano ad induzione anche con un classico contatore da abitazione da 3 kilowatt.

Alcune marche non hanno questa possibilità, magari costano meno, ma poi ti costringono a spese aggiuntive.
Ti ho detto questo per farti capire che è fondamentale che tu abbia un reale aiuto da chi ti sta proponendo la cucina.
Allo stesso modo, ti consiglio di non comperare tu, separatamente, gli elettrodomestici.

Nella mia esperienza, ho avuto qualche cliente che ha deciso di procurarsi gli elettrodomestici da solo, perchè, a suo dire, aveva dei canali privilegiati, dove per privilegiato intendeva che glieli fanno pagare di meno, a parità di marchio e di sigla.


Adesso ti svelo un piccolo segreto:
- le aziende produttrici di elettrodomestici stanno facendo alcuni “pasticci”, ovvero, producono delle linee dedicate alla la grande distribuzione, in modo da tenere il costo di vendita più basso.


Questi prodotti sono assolutamente uguali a quelli destinati a cucine di alta qualità, ma la loro durata è minore nel tempo, perchè vengono usati componenti interni più economici.


Se hai dei dubbi riguardo a quello che ti sto dicendo informati personalmente, ma non andare a chiedere a chi li rivende, chiedi ai riparatori, ai centri assistenza e loro ti confermeranno che, a parità di siglae di marca, ci sono elettrodomestici di serie A e di serie B (quindi di scarsa qualità).
Ultimamente vedo grosse aziende, senza fare nomi, che, per incentivarti a compera la cucina, ti regalano, uno o più elettrodomestici.

Questo deve farti riflettere: secondo te possono essere gli stessi prodotti che comperi, attraverso altri canali, dove spendi non meno di 3.000 Euro?
Penso che la risposta venga da sè: NO!

Non lo sono, sono sempre degli apparecchi che vengono costruiti, volutamente, in maniera più economica, meno duratura e fatti per arrivare giusti giusti alla garanzia legale.

Hai dei dubbi a riguardo? Come ti ho detto prima, chiedi sempre a chi li ripara, le verità scomode non vengono dette facilmente!

Premesso che, rispetto al passato, la durata media di un apparecchio elettronico, si è sensibilmente abbassata, è fondamentale che tu scelga bene quali sono gli elettrodomestici giusti per te, aiutato da un professionista del settore.

Di fronte ad un risparmio di poche centinaio di euro, ti potresti trovare, nel giro di pochi anni, a dover cambiare completamente l'elettrodomestico, rispendendo tutta la cifra, anzi di più, perchè inserirai un prodotto di migliore qualità e di maggiore durata.

L'elettrodomestico che va montato nella tua nuova cucina, deve essere inserito in modo corretto per questo deve essere presente in laboratorio durante tutta la fase di costruzione. E' vero, ci sono le schede tecniche, ma non sono sempre affidabili.

In questo modo lo possiamo provare prima che arrivi a casa tua e applicare tutti i correttivi per far sì che tutto funzioni bene, senza dover smontare pezzi e modificarli dopo la consegna.

Nel mio laboratorio, prima del montaggio a casa tua, Dove viene testato tutto, anche gli elettrodomestici.
E se dovesse capitare che un apparecchio, comperato da te, venga strisciato durante le fasi di prova?

In questo caso, purtroppo, ti devi arrangiare, o te lo tieni così oppure devi provare a chiedere la sostituzione al tuo fornitore.

Fortunatamente non mi è mai capitata una cosa del genere.
Però, se dovesse succedere con un apparecchio comperato da chi ti fa la cucina, la responsabilità è sua e hai diritto alla sostituzione.

Ricordo un caso, successo poco tempo fa, in cui un caro cliente ha procurato lui gli elettrodomestici, sempre per il discorso che aveva un canale privilegiato, ecc, ecc.

In quel caso,non li abbiamo potuti provare in laboratorio perché sono arrivati in ritardo e quindi li abbiamo montati direttamente in casa e abbiamo fatto le predisposizioni con la scheda tecnica.

Questi sono stati, a grandi linee, i problemi riscontrati:
1) La misura del foro del piano cottura segnato in scheda tecnica era sbagliata di qualche millimetro, così il marmista ha dovuto limare il piano in cantiere.

2) Il lavello è arrivato con il bordo piegato, il "canale privilegiato" non ha consentito il reso e il cliente se lo è dovuto tenere così. (Per risolvere il problema il cliente è andato da un suo amico carrozziere che glielo ha sistemato come ha potuto).

3) Il forno, aveva una sporgenza inferiore di 3 mm a quanto segnato in scheda tecnica e noi abbiamo dovuto portare in laboratorio l'anta inferiore e rifilarla.

4) Il microonde, foro giusto(le misure in scheda tecnica erano corrette!), ma aveva il bordo piegato.
In questo caso abbiamo provato noi a raddrizzarglielo un po', visto che il "canale privilegiato", come ha negato il reso (nessuna sostituzione) con la scusa che il problema doveva essere documentato al momento dello scarico.

Ora, questo è un caso limite, ma ti deve far riflettere su quello puoi andare incontro.

Quindi è importante che tu gli elettrodomestici li scegli e li acquisti dove ti producono la cucina e chiedi che ti vengano provati in laboratorio, prima del montaggio finale a casa tua!

In questo modo avrai la garanzia sarai che tutto andrà per il verso giusto!

Ciao, alla prossima! logo cucinalab completo

Seguici su:


Pellanda Giuliano srl - Via L. Einaudi, 5 – 36056 Stroppari di Tezze sul Brenta (VI) P.IVA 03065050241 - Capitale sociale 10.000€ | Privacy Policy e Cookies Policy Privacy Policy e Cookies Policy | Design del sito Arredabook